20.2 C
Comune di Massa
domenica 16 Giugno 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Tassa di soggiorno 2024, Pisa aumenta di un euro. Sindaco: “Investimenti per turismo”

PISA – Tassa di soggiorno, Pisa aumenta di un euro. Sindaco: “Un milione in più per turismo”.
Il Comune di Pisa aumenta di un euro la tassa di soggiorno per ogni categoria per il 2024.
Si tratta, sottolinea il sindaco Michele Conti, delega al bilancio, del primo aumento previsto a Pisa dall’applicazione della legge che ha istituito l’imposta di soggiorno nel 2012.
Michele Conti, dopo una serie di incontri con le associazioni di categoria del settore alberghiero: “Pisa ha dimostrato negli anni di essere una città fortemente attrattiva per il turismo nazionale e internazionale. Con il rapido ritorno dei turisti italiani e stranieri negli anni post pandemia. In quel periodo di crisi e incertezza non siamo stati fermi. Anzi, abbiamo sfruttato il tempo sospeso del Covid per investire in promozione e strutturare meglio l’offerta turistica, cogliendone i risultati.
Voglio ricordare il Piano strategico di sviluppo turistico approvato nel 2021, così come il Piano Unesco, primi a farlo dopo tanti anni. Ma anche le campagne di promozione e le presenze di Pisa sulle grandi reti televisive nazionali e internazionali. Adesso è il momento di cambiare passo con un adeguamento, seppur minimo, della tassa di soggiorno. Che, a parità di arrivi, porterà nelle casse comunali 3 milioni di euro a fronte dei quasi 1.9 milioni incassati nel 2023 come gettito annuale ordinario previsto”.
Poi Conti: “Come ho ribadito alle associazioni di categoria, saranno tutte risorse destinate a finanziare interventi in materia di turismo. Interventi di fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali. nonché dei relativi servizi pubblici locali comunque funzionali o collegati al turismo. Incluso il finanziamento delle maggiori spese connesse ai flussi turistici.
Con oltre 1 milione di euro in più a disposizione per le politiche del turismo, potremo meglio programmare le stagioni future. E organizzare eventi di richiamo nazionale e internazionale. In modo da destagionalizzare, concorrere all’aumento della permanenza media delle presenze turistiche in città e sul litorale. Anche attraverso la produzione di eventi e di iniziative di grande richiamo”.
Dopo l’approvazione della giunta comunale, l’inserimento delle nuove misure nel bilancio di previsione 2024.
La proposta di tariffe prevede il passaggio da 1 a 2 euro per una notte in albergo a 1 stella. Da 1.50 a 2.50 euro per una notte in alberghi a 2 o 3 stelle. Da 2 a 3 euro per una notte in alberghi a 4 o 5 stelle. Lo stesso aumento di 1 euro è previsto per residenze turistico alberghiere, campeggi, strutture extralberghiere (case per ferie, ostelli, affittacamere, bed&breakfast).
Giorgio Benedetti, consigliere comunale ‘Pesciatini per Pisa’: “L’azione dell’Amministrazione Comunale sulla tassa di soggiorno  è sintomatica di grande equilibrio. La si innalza di un solo euro in maniera da rimanere competitivi sul mercato turistico. Da non incidere in maniera eccessiva soprattutto sulla movimentazione delle famiglie. E contestualmente garantire al Comune ulteriori risorse per giungere a realizzare una vera promozione turistica dell’ area pisana. Mantenere lo stesso impianto della tassa originaria, ossia una tassa equa per tutti indistintamente e senza esenzioni, e la stagionalità della medesima distinguendo fra alta e bassa stagione, rende molto competitiva la scelta della nostra città rispetto alle altre mete turistiche”.
—EconomiaREDAZIONE

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Comune di Massa
nubi sparse
20.2 ° C
21.7 °
16.6 °
87 %
2.8kmh
43 %
Dom
23 °
Lun
24 °
Mar
27 °
Mer
28 °
Gio
27 °

Ultimi articoli

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS